top of page

CELEBRATA LA FESTA DELLA CAVALLERIA

Dopo l'interruzione per il COVID e per l'improvvisa scomparsa del Presidente, 1° Cap. (c.a.) Gian Marco Manganelli, la Sezione è tornata a celebrare la Festa dell'Arma di Cavalleria con l'annuale riunione e pranzo sociale.


Oggi, nella cornice del Sacrario ai Caduti della ex CasermaTaddei, la Sezione ANAC di Reggio si è riunita per celebrare la Festa dell'Arma di Cavalleria.
Nella mattinata i Soci ed i loro ospiti hanno potuto visitare le Sale Storiche ed il Sacrario ai Caduti della Provincia di Reggio Emilia.
Alla giornata hanno partecipato i Soci della Sezione di Ferrara, le rappresentanze delle Associazioni del Nastro Azzurro, dei Marinai d'Italia, dell'Arma Aeronautica, dell'Arma dei Carabinieri, dei Granatieri, dei Paracadutisti.
Nel suo intervento, il Presidente della Sezione ha richiamato il significato che i fatti d'arme di Pozzuolo del Friuli ebbero per l'Esercito Italiano battuto a Caporetto. A Pozzuolo del Friuli e nel corso di tutta la manovra in ritirata fino al Piave, la Cavalleria dimostrò a tutto l'Esercito che "si poteva fare", il terribile rovescio poteva essere arrestato e si poteva avere un'altra opportunità.
Nel corso della messa, sono stati ricordati i Soci che non sono tornati dall'ultima carica: Cav. (c.a.) Giovanni MEGLIOLI, 1° Cap. (c.a.) Gian Marco MANGANELLI, Cav. (c.a.) Dante PANCIROLI, On. Danilo MORINI.
Alle attività hanno partecipato anche quattro giovani Ufficiali di Cavalleria del 203° Corso "Lealtà", che stanno vivendo il loro primo anno da Ufficiali dell'Arma di Cavalleria.
Nel corso del successivo ritrovo conviviale, è stata consegnata la tessera di Socio Onorario ANAC all'Ing. Mauro CHECCOLI, figura importante dell'equitazione italiana, vincitore di due medaglie d'oro nella disciplina del concorso completo di equitazione ai Giochi olimpici di Tokyo 1964, all'età di 19 anni. Ingegnere, Progettista di Architettura e Urbanistica in Italia ed all'Estero, l'Ing. Checcoli è stato anche Dirigente Sportivo nell'ambito del CONI e della Federazione Italiana Sport Equestri (F.I.S.E.) di cui è stato Presidente dal 1988 al 1996.
La giornata si è conclusa con la tradizionale carica ottimamente condotta da uno degli Ufficiali del 203° Corso.
Viva la Cavalleria, Viva l'Italia. Caricat!!!







47 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page